Questo sito usa i cookie di terze parti per migliorare i servizi e analizzare il traffico. Navigando nel sito accetti l'uso dei cookie.

Giovedì 30 Maggio 2024

Il coro "Canticum Novum S. Liberato" nasce l'8 dicembre 2006, anima le principali celebrazioni eucaristiche.
Col passare degli anni è stato notevole il risveglio per le arti nobili, dell’amore per il canto liturgico, un ritorno alla musica sacra per un bisogno di riscattare quel "modus vivendi" che caratterizza la liturgia e che, certamente, contribuisce al miglioramento di una liturgia sempre più solenne e significante.
La “Regola” che guida la professionalità della Corale è che il canto, in ogni celebrazione liturgica, anche in quella più semplice e modesta, esalta la parola e la preghiera, la dispone nella sua dimensione melodica e ritmica al culto divino e diviene offerta a Dio, autore supremo d'ogni bellezza ed eterno splendore.
Il canto ha capacità di penetrare, di commuovere e di convertire i cuori; favorisce l'unione dell'assemblea e ne permette la partecipazione unanime all'azione liturgica: adempie al duplice scopo che, come arte sacra e azione liturgica, gli è consono, "la gloria di Dio e la santificazione dei fedeli.L'importanza del canto nelle Celebrazioni Liturgiche -e in particolare nella Santa Messa- è un dovere verso Dio e verso la Chiesa.
Anzi, più che di importanza bisogna parlare di necessità, perché il "canto sacro unito alle parole costituisce parte necessaria ed integrante della liturgia solenne". È un impegno che richiede, a volte, fatica e sacrificio, ma dona anche grande soddisfazione. Non solo per l'amore al canto, ma anche per la lode a Dio e per la bellezza del ritrovarsi insieme.